La tecnologia Gelsprinter™ alle Olimpiadi di Vancouver

15 febbraio 2010

Il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi Invernali 2010, che si stanno tenendo a Vancouver, in Canada, ha scelto la tecnologia GelSprinter™ di Ricoh per stampare tutti i badge della manifestazione.

Produrre circa 90.000 badge, inclusi quelli degli atleti, degli sponsor, degli arbitri, degli addetti ai lavori e dei volontari, e produrli in modo che fossero sicuri, resistenti all’usura, economici e potessero rispettare la volontà del Comitato Olimpico di dare vita alle Olimpiadi più eco-sostenibili della storia: la sfida era molto impegnativa, ma la soluzione ha soddisfatto tutte le esigenze.

Ricoh, Official Supporter dell’evento, è stata nominata Exclusive Provider di Soluzioni documentali per i giochi olimpici e per le Paralimpiadi: la stampante Aficio™GX 5050N, infatti, è stata scelta per la produzione dei badge necessari allo svolgimento di queste manifestazioni sportive.

Le caratteristiche di velocità ed economicità, unite all’esclusivo utilizzo del gel brevettato da Ricoh, hanno convinto il Comitato Olimpico.
Grazie all’uso del gel, infatti, i modelli della serie GelSprinter™ offrono i vantaggi delle periferiche laser e di quelle ink-jet in un’unica soluzione. I documenti, sempre di qualità elevata, vengono così prodotti molto rapidamente ed a costi decisamente contenuti.
La tecnologia GelSprinter™ garantisce inoltre un fissaggio ultrarapido del gel sul foglio e stampe resistenti alla luce solare ed all’acqua.

Le stampanti Ricoh che utilizzano la tecnologia GelSprinter™ sono in grado di stampare su praticamente qualsiasi tipo di carta e cartoncino, e soprattutto sulla speciale carta ad alta sicurezza - prodotta dalla Canadian Bank Note - scelta per la produzione dei badge.

Più di 50 Aficio™GX 5050N verranno quindi utilizzate prima e durante i giochi, non solo per stampare i badge ma anche per coprire le necessità di produzione documentale che un evento del genere comporta.

 

 

Copyright © 2014 - Infosistemi